Storie d’Amor….cortigiano

Storie d’Amor….cortigiano powered by eVentia

La figura della “Cortigiana Honesta”, ben diversa dalla meretrice, era controversa ma importante nella società veneziana a cavallo tra il XV e XVI secolo tanto da creare un unicum storico.
In un momento in cui la donna, anche quella nobile e ricca, non godeva se non in casi rarissimi e mal sopportati di autonomia intellettuale e “morale”, nella Serenissima questo ruolo era si condizionato da regole suntuarie (poco rispettate in verità) ma assolutamente riconosciuto con valenza culturale e anche in qualche modo politica.
L’esempio più noto è quello di Veronica Franco, poetessa, pittrice, musicista e magnifica Cortigiana, esperta di ogni piacere.
Nel caso specifico del suo “affair” col futuro Re di Francia Enrico III di Valois, di passaggio sulla via dell’incoronazione a Venezia, si riesce a comprendere quanto più abbiano fatto i suoi favori (ma anche sentimenti) che non l’accoglienza splendida che il Doge, la Nobiltà e la Compagnia de Calza gli avevano organizzato.
Il vero gioiello di Venezia in quei giorni è lei, l’essenza della supremazia intellettuale e diplomatica sempre lei, il fascino della città nel suo massimo splendore è riassunto nel suo sguardo, nei suoi modi, tra le sue chiome ma soprattutto nella sua arte poetica ed amatoria.
Il futuro re ne è totalmente conquistato!
Quello che vogliamo rappresentare sono normali passeggiate di straordinari amanti tra le botteghe delle eccellenze dove l’esperta Cortigiana conduce il giovane Principe facendolo partecipe delle meraviglie del “Creatum” veneziano di cui essa stessa fa parte.
Li accompagna, un po’ guardiano un po’ ruffiano, il Priore Vicario della Compagnia de Calza che con guizzo intelligente deve stemperare e riportare l’”apparizione” dei due in una dimensione accettabile dalla Serenissima Repubblica, sempre attenta a non compromettersi agli occhi del Popolo.

Sua Maestà avrebbe volentieri portato con se a Parigi la bella Veronica facendone la favorita ma lei sa benissimo che in Francia avrebbe perso la cosa cui tiene di più: la libertà. Quindi con grande garbo e tenerezza si congeda dedicando, lei poetessa acclamata, un’intera raccolta di versi meravigliosi al suo meraviglioso Re.

“Storie d’Amor Cortigiano”
A cura di “Arte-Mide”
Powered by “eVentia”
Con la partecipazione speciale della Compagnia de Calza “I Antichi”
Ideazione e regia Maurice Agosti e Chiarastella Seravalle

Powered by eVentia

Share on FacebookTweet about this on Twitter

“La stagion del Carnoval tutto il mondo fa cambiar.
Chi sta bene e chi sta male Carneval fa rallegrar.
Qua la moglie e là il marito, ognuno corre a qualche invito, chi a giocare e chi a ballar”
Carlo Goldoni
Venezia Unica, il city pass per Venezia!

Acquista qui i biglietti per i mezzi di trasporto, gli eventi in programma e i servizi culturali

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul sito del Carnevale di Venezia. Ulteriori informazioni   Ho capito

single