La gatta sul tetto che scotta


VITTORIA PUCCINI e VINICIO MARCHIONI
LA GATTA SUL TETTO CHE SCOTTA
di Tennessee Williams
traduzione Gerardo Guerrieri
regia Arturo Cirillo
e con Paolo Musio, Franca Penone, Salvatore Caruso,
Carlotta Mangione, Francesco Petruzzelli

mercoledì 27 gennaio, ore 19.30
giovedì 28 gennaio, ore 21.00
venerdì 29 gennaio ore 21.00
sabato 30 gennaio ore 19.30
domenica 31 gennaio ore 16.30
TEATRO TONIOLO, MESTRE – VENEZIA

Questo magistrale testo di Tennessee Williams è riproposto dal volto-immagine della nuova stagione del Toniolo Vittoria Puccini, provocante e perfettamente a suo agio nel caratterizzare lo spirito ribelle di Maggie, accanto al magnetico Vinicio Marchioni.
Il dramma domestico, emblema dell’artefatto mondo anni Cinquanta americano, viene qui trasposto ai giorni nostri, mantenendo la carica emotiva del piccolo microcosmo familiare allo sfascio.

La gatta sul tetto che scotta narra la storia di una donna, Maggie, che per alleviare la cocente situazione familiare in cui si trova, imbastisce una rete di bugie. Di bassa estrazione sociale, Maggie la gatta, teme di dover lasciare la casa ed il marito, se non riesce a dare alla famiglia di lui un erede. Tra giochi passionali e abili caratterizzazioni, affiorano sensualità cariche di sottintesi e di contenuti inespressi o inesprimibili; all’ideale della purezza dei sentimenti si contrappone la dura realtà di un mondo familiare e sociale pieno di ipocrisie.

 

BIGLIETTI

intero € 29 – ridotto € 26
Last minute under 30 € 10
in vendita presso la biglietteria del teatro Toniolo
con orario 11-12.30 e 17-19.30, chiuso il lunedì

PREVENDITA ONLINE
www.vivaticket.it

INFO
www.teatrotoniolo.info

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Felicità della tavola, vera felicità!
Giacomo Meyerbeer
Venezia Unica, il city pass per Venezia!

Acquista qui i biglietti per i mezzi di trasporto, gli eventi in programma e i servizi culturali

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul sito del Carnevale di Venezia. Ulteriori informazioni   Ho capito

single