Il legno si fa musica


Un evento del Conservatorio B. Marcello di Venezia in collaborazione con Vela spa

Il concerto coniuga arti e mestieri con l’attività musicale: le rifiniture e il lavoro stesso di un liutaio vengono esibiti nella performance mentre gli esecutori interpretano brani musicali destinati al medesimo strumento.

Programma:

- J.S.BACH Sonata n.3 BWV 1005 per violino solo

- A.DVORAK Quattro pezzi romantici op.75

- V.DEBUSSY La fille au cheveux del lin (versione per violino e pianoforte)

- M.RAVEL Pièce en forme de habanera

- M.Y.VON PARADISE Sicilienne

- F.KREISLER Syncopation

FRANCESCO ZANCHETTA, violino ; MANUEL GHIDINI , pianoforte

Un evento musicale di particolare rilevanza nell’approfondimento del tema della festa. Oltre alla altissima presenza artistica in ogni campo della musica e ininterrottamente dal tardo Quattrocento ad oggi, Venezia ha infatti potuto distinguersi come capitale di livello mondiale per almeno tre aspetti, questa volta tutti legati ad aspetti non solo artistici e culturali ma anche economici e commerciali: la spettacolarizzazione del teatro d’opera, che dal 1637 apre al pubblico pagante e pone le premesse per uno sviluppo unico al mondo, la invenzione e la commercializzazione della stampa musicale a caratteri mobili (nel solo Cinquecento a Venezia viene edito oltre l’ottanta per cento della musica europea), la costruzione e soprattutto la commercializzazione degli strumenti musicali. In alcuni casi questa attività viene prodotta proprio in città (ad esempio nel corso del tardo Cinquecento e del secolo successivo è veneziana la fabbrica dei Sellas, liutai peraltro di origine tedesca, e la prassi prosegue per altri strumenti di altre famiglie organologiche sino alla conclusione della storia repubblicana), in altri la fama di Venezia garantisce un mercato di liutai di dimensioni straordinarie.

Cosa resta di tutto ciò? Con l’esclusione degli aspetti legati al teatro d’opera (più direttamente legato alla produzione artistica) sia della produzione libraria (copisterie ed editoria) sia degli strumenti poco o nulla rimane.

L’evento, nello spirito dell’apertura ai mestieri tradizionali veneziani e al Carnevale, sarà a ingresso libero.

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Ogni uomo mente, ma dategli una maschera e sarà sincero.
Oscar Wilde
Venezia Unica, il city pass per Venezia!

Acquista qui i biglietti per i mezzi di trasporto, gli eventi in programma e i servizi culturali

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul sito del Carnevale di Venezia. Ulteriori informazioni   Ho capito

single